Crea sito

Gli allenamenti con gli elastici

Come accennavo la settimana scorsa, il periodo di chiusura forzata, del marzo scorso, non ha portato solo conseguenze negative. L’essere costretti a trovare rimedio ad attività quotidiane è stata una di quelle situazioni che ci ha obbligato, nel senso buono del termine, a rimetterci in modo usando l’ingegno. Personalmente, dopo aver utilizzato per un periodo il TRX, di cui ho parlato ampiamente prima della pausa estiva, sentivo la necessità di cambiare radicalmente l’allenamento affrontato in questo primo periodo. Ho valutato con attenzione molti fattori: costi dell’attrezzatura; adattamento della stessa in base alle esigenze; possibilità di utilizzo dopo la fine dell’emergenza sanitaria causata dal corona virus. Alla luce di ciò, la mia attenzione si è riversata su un qualcosa che, fino a pochi mesi prima, non aveva mai suscitato il mio interesse: gli elastici. Devo ammetterlo, in principio ero molto scettico. Già dal momento della scelta ho cercato un qualcosa che potesse essere in grado di compensare, anche se non completamente, la mancanza di manubri, dischi e bilancieri. Ho optato per l’acquisto di un kit formato da cinque elastici; due maniglie; due cinghie per le caviglie (utilizzate come ulteriori maniglie per poter eseguire i jump set). Il peso totale prodotto dagli elastici da me acquistati si aggira intorno ai 45kg, abbastanza per alcuni gruppi muscolari, un po’ pochini per altri (pettorali e dorsali soprattutto). Qualità prezzo è, secondo me, il migliore sul mercato. Trovate gli elastici in una fascia di prezzo che va dai quattordici ai cinquanta euro o poco più. Fatta questa scelta, arriva il momento della verità: l’utilizzo. Tutti i dubbi sono stati cancellati sin dalla prima seduta di allenamento che li ha visti come protagonisti. Si adattano perfettamente alle esigenze di chiunque. Neofita, intermedio ed esperto trovano in questa attrezzatura un prezioso alleato quando si è impossibilitati ad andare in palestra. Comodi da usare a casa; adatti per decine di esercizi e anche più; ottimi da mettere in valigia per potersi allenare in viaggio. Insomma, gli allenamenti con gli elastici sono stati una piacevole sorpresa. Con pochi euro si ha la possibilità di avere a disposizione una vera e propria home fitness a casa. Certo, hanno dei limiti, non sono in grado di compensare il lavoro che si può svolgere con manubri, dischi e bilancieri. Permettono, però, all’atleta che li usa, di rivalutare gran parte dell’attrezzatura presente in palestra.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.