Alimentazione: I macronutrienti

Al sentir pronunciare questa parola non si può fare altro che aspettarsi chissà cosa di difficile, complesso e incomprensibile. Un argomento cui solo e soltanto un nutrizionista può dare una spiegazione dettagliata. Cancellate dunque tutti i dubbi e le perplessità perché quando si parla di macro nutrienti non si fa altro che mettere sul piatto della bilancia i nutrienti principali: Carboidrati, Proteine e Grassi. I macro nutrienti non solo altro che questi. Con una buona pianificazione di essi, infatti, siamo già in grado a strutturare la nostra alimentazione senza troppe difficoltà. Ma andiamo a vedere dettagliatamente da cosa sono composti questi macro nutrienti e co me si presentano.

Carboidrati: detti anche glucidi, ricoprono un ruolo fondamentale in molti dei processi digestivi e, cosa altrettanto importante, forniscono l’energia principale che permettono il corretto funzionamento del corpo umano. Da sempre etichettati come “demoni” causa del accumulo di massa adiposa, sono stati ampiamente “scagionati” dalla scienza soprattutto negli ultimi anni. Come per qualsiasi altro macro nutriente, è il cattivo uso e l’abuso di quest’ultimo a determinare un effetto, se proprio volgiamo definirlo così, negativo. Essi forniscono all’incirca 4kcal per grammo

Proteine: è da sempre il macro nutriente più discusso e considerato il miglior amico della dieta. In parte la cosa è vera. Le proteine per la loro struttura e per le caratteristiche che hanno, permettono alla massa magra di progredire. Sono di certo un ottimo alleato ma in ogni caso da solo non è in grado di fornire tutto l’apporto energetico giornaliero di cui abbiamo bisogno. Anche le proteine hanno un rapporto energetico uguale a quello dei carboidrati: 4Kcal per grammo

Grassi: Detti anche lipidi, come i carboidrati, sono stati da sempre demonizzati. C’è da considerare in questo caso la suddivisione di questi in grassi buoni e grassi cattivi. Entrare nel dettaglio delle varie caratteristiche rischierebbe di entrare in questioni tecniche che di pratico non hanno nulla, quindi mi limiterò a farvi un elenco di grassi buoni e grassi cattivi.
Grassi Buoni: Tutti gli oli vegetali a crudo; grassi del pesce; frutta secca e burri ricavati da essi.
Grassi cattivi: della carne; del latte e suoi derivati; Oli vegetali cotti.
I grassi, a differenza dei due macro nutrienti di cui abbiamo già visto, ha un apporto calorico di circa 10Kcal per grammo.

Questo articolo non vuole entrare troppo nel dettaglio perché risulterebbe, in caso si affrontasse in maniera più tecnica, di difficile comprensione. Cercherò man mano che il discorso va avanti di dare più informazioni possibili poste in maniera semplice, in modo da permettere a tutte quelle persone che non hanno molta dimestichezza con questi termini di poter affrontare questo argomento. Argomento che andrebbe studiato bene in sede scolastica e che fin troppo spesso viene lasciato ai margini.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.