Serie TV: American Horror Story – Apocalypse

La fine del mondo è vicina. All’improvviso scoppia una guerra nucleare e il mondo viene letteralmente raso al suolo. Un gruppo di persone, fra cui una coppia di ragazzi selezionata dalla misteriosa Corporazione e un gruppo di ricchissimi e viziatissimi membri del jet set trovano rifugio in un bunker, l’Avamposto 3, gestito dall’inquietante Mrs Venable. Nessuno, mai, dovrà lasciare la casa, né tantomeno dovrà infettarsi con pericolose radiazioni. In caso contrario, la pena sarà la morte

Quando tutto sembra procedere imboccando stagione dopo stagione strade diverse, nonostante i molti personaggi da sempre presenti e in panni completamente diversi di anno in anno, l’ottavo capitolo di American Horror Story sterza bruscamente lasciando lo spettatore spiazzato da quanto vede accadere sullo schermo. Questa serie, che altro non sembra, in apparenza, che un nuovo brand televisivo, capace di sfornare storie che nulla hanno, almeno è questa l’idea che mi ero fatto, a che vedere l’una dall’altra, ecco che qualcosa con AHS Apocalypse cambia le carte in tavola messe su per ben 7 stagioni. A sorprendere lo spettatore è il legame che viene fuori quasi con prepotenza tra le stagioni stesse, o almeno con alcune di loro (per adesso, in futuro vedremo), tra i vari episodi cui noi appassionati della serie ci siamo trovati a guardare per tutto questo tempo. Tra l’apocalisse nucleare, fantasmi, streghe e quant’altro, sembra aprirsi all’orizzonte un nuovo progetto per questa produzione televisiva che sembrava indirizzata, ad ascoltare i vari rumors, alla sua conclusione molto presto. Insomma, anche American horror Story ha virato decisamente la sua rotta, così come ha fatto Once Upon a Time nella sua settima stagione (Qui ne ho parlato:https: //armandolazzarano.altervista.org/serie-tv-once-upon-a-time-7/) permettendo a tutti gli appassionati della serie di poter usufruire di un prodotto che continua a raccogliere consensi in tutto il mondo.

Punteggio:

Armando

Precedente Caroline Christine Walter – la ragazza mai dimenticata Successivo Misurare i nutrienti: i vantaggi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.