Crea sito

Poche calorie per dimagrire? Non una scelta salutare

È arrivato il periodo delle diete ferree e dell’allenamento intensivo, nonostante la mancanza, per molti, di una preparazione invernale. Con essi, purtroppo, potrebbero arrivare problemi che fin troppo spesso vengono trascurati dalla maggior parte di quei frequentatori occasionali che nel periodo aprile – giugno, orientativamente, affollano le nostre amate strutture sportive. Ci sono sintomi, però, che non vanno presi sotto gamba, problemi che potrebbero andare a degenerare con il tempo. Il discorso è aperto tanto agli adolescenti quanto a quegli adulti che, purtroppo, non riescono a dare il buon esempio. Ci si riduce sempre all’ultimo minuto, si pensa sempre e soltanto a quelle dannata prova costume portando il povero corpo a sopportare degli stress prolungati tanto quanto inutili. I campanelli d’allarme che dovrebbero far riflettere sono molti ma preferisco soffermarmi su quelli più comuni con la speranza che questo possa far riflettere chi si rivede in queste descrizioni.

L’insonnia e costanti mal di testa possono essere i segnali di un’alimentazione scorretta, concondita poche calorie, probabilmente al di sotto del proprio metabolismo basale.

Costante debolezza accompagnata da brividi di freddo

La stitichezza è uno dei sintomi probabilmente alla base della problematica. Venendo a mancare molti dei nutrienti fondamentali per il nostro corpo, sembra sia questa la principale reazione naturale, la difesa prima che il nostro fisico innesca nel momento in cui avviene uno scompenso così importante

Perdita di capelli: è questo quello che possiamo definire forse l’ultimo stadio, quello più delicato, l’effetto più chiaro e lampante che ci permette di capire quale problema ci sta affliggendo (forse è meglio dire ci stiamo auto infliggendo).

Alla luce di quanto può accadere…vale la pena di rischiare tutto questo? Perché arrivare a condizioni tali piuttosto che prendersi cura di sé stessi giorno per giorno? Arrivati a questo punto mi permetto di darvi un umile consiglio: evitate una nuova alimentazione/dieta fai da te. Se uno o più sintomi sopra descritti si presenta, se siete abbastanza sicuri della vostra mala alimentazione, contattate un medico nutrizionista. Mettete la vostra salute nelle mani di chi può risolvere davvero i vostri problemi alimentari, fatelo per migliorare la vostra vita, unica di cui davvero dovreste preoccuparvi.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.