Il diario alimentare

Era un racconto, quello riguardante il percorso verso una sana alimentazione, che avevo in mente già da un po’ di tempo. Ho visto, fin troppo spesso, persone approcciarsi bene agli allenamenti. In questo caso, non mi riferisco esclusivamente a quelli eseguiti in sala attrezzi. Che sia il nuoto, la pesistica, riferito ai vari corsi aerobici, di cui abbiamo una grossa offerta soprattutto negli ultimi anni, la dedizione verso lo sport cresce in maniera esponenziale. C’è solo un grande perché a cui dover dare una risposta:

Se la situazione è realmente questa, perché i centri sportivi si vuotano periodicamente con l’arrivo delle feste di fine anno e a ridosso dell’estate?

La risposta è semplice: manca la disciplina alimentare. Molti sportivi, purtroppo, sembrano non tenere conto di questa importantissima impostazione, presa, fin troppo spesso, sotto gamba. Quello definito spesso come Diario alimentare sembra essere il tassello mancante, capace di trasformare la “semplice” passione per lo sport in un vero e proprio stile di vita atto, come ho spesso detto e ribadito all’interno di questa rubrica, a migliorare non solo la nostra condizione fisica ma soprattutto quella mentale. Naturalmente, il diario alimentare non è un qualcosa da poter fare da sé. Questa routine settimanale deve essere impostata da un professionista, colui o colei che ho sempre chiamato in causa quando mi sono protratto in articoli di questo tipo: Il/la nutrizionista. È un percorso non facile, difficile sotto molti aspetti. Naturalmente, Non sono qui a bacchettare chiunque ancora non abbia optato per un approccio alimentare controllato ma, al contrario, riportare la mia esperienza lunga ormai più di quindici anni. Nelle settimane che seguono vi parlerò del mio percorso, iniziato tutto in salita proprio per la mancanza di quelle informazioni fondamentali e l’aiuto di chi più di me conosce questo mondo fatto di calorie, alimenti e pasti strutturati la meglio.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.