Serie TV – Black Mirror

Ogni episodio è a se stante. Il filo conduttore di ognuno è l’incedere e il progredire delle nuove tecnologie, l’assuefazione ad esse ed i loro effetti collaterali. Vengono immaginate e ricreate diverse situazioni del mondo moderno o futuro in cui una nuova invenzione tecnologica o un’idea paradossale ma realistica ha, in qualche modo, destabilizzato la società e i sentimenti umani (Fonte: Wikipedia)

Una serie televisiva scoperta per puro caso. Dalla visione della prima puntata, in onda in Italia dal 10 ottobre 2012, ho subito capito dell’impatto mediatico che questa serie britannica avrebbe avuto in tutto il mondo. Ci viene presentata, puntata dopo puntata, una sorta di futuro prossimo. Qui le tecnologie, il pensiero umano e le conseguenze della nostra presenza su questa terra, stanno pian piano traghettando il pianeta verso il baratro. È errato, a mio avviso, considerare Black mirorr una serie puramente fantascientifica. Nonostante le ambientazioni siano, in molti casi, lontane dal nostro quotidiano, se si analizzano oggettivamente ci si accorgerà come la serie stessa abbia preso spunto da situazioni realmente accadute. Certo, le stesse sono esasperare e portate a un livello tale da farle considerare, agli occhi degli spettatori, un qualcosa di molto distante dalle nostre vite. La serie invita tutti coloro che si apprestano alla sua visione a non guardare semplicemente delle immagini in movimento. Siamo invitati a osservare, a capire cosa sta succedendo e cosa accadrà intorno a noi in un immediato futuro. Prova a farci aprire gli occhi su questioni delicate come la politica, i social network e, in maniere più generale, su come l’essere umano si sta evolvendo. Sembra volerci indicare uno degli errori che stiamo commettendo: il cercare di considerarci standard a tutti i costi. Una missione nobile quella del padre di questa serie televisiva Charlie Brooker e di certo non facile. In definitiva, Balck Mirror a mia avviso è una delle serie meglio riuscite di questo decennio. Capace di sbattere in faccia una realtà, neanche poi tanto velata, che potrebbe permettere all’umanità di correggere alcuni errori commessi durante questo nostro percorso evolutivo.

Punteggio:

Armando

2 commenti


  1. Ottima recensione. Non ho mai visto questa serie, ma ne ho sentito parlare. Mi hai incuriosito.

    Rispondi

    1. Ciao Lucia, grazie 1000 :). Non te ne pentirai, Black Mirror è capace di far riflettere lo spettaotore come nessun altra serie. Aspetto le tue impressioni

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.