Religione e paranormale

Sono due termini spesso accomunati ma che nascondono tra le righe significati, tempi e modo diversi. Ecco le loro definizioni più comuni:

Religione

Complesso di credenze, sentimenti, riti che legano un individuo o un gruppo umano con ciò che esso ritiene sacro, in particolare con la divinità, oppure il complesso dei dogmi, dei precetti, dei riti che costituiscono un dato culto religioso (fonte: Treccani)

Paranormale

Nel linguaggio medico, di ciò che non rientra nella normalità, pur non essendo anomalo: reazione, comportamento paranormale. 2. Nella parapsicologia, sono così definiti i presunti fenomeni psichici o psicofisici dei quali essa si occupa (per es., la precognizione, la levitazione), in quanto non spiegabili con le normali leggi scientifiche. Conoscenza p., quella che si otterrebbe per vie diverse dalla percezione sensoriale (per es., nella chiaroveggenza, nella telepatia, ecc.)  (fonte: Treccani)

Entrambi sono da sempre al centro di dibattiti e studi atti a trovare una loro collocazione in questa società che fin troppo spesso sembra approfittare di situazioni che vengono ricondotte loro. Si può ben dire, in parole povere, che ogni qualvolta si presenta una situazione di cui una comprensione piena non si ha l’essere umano identifica la stessa come un evento al di fuori dalla normalità, quindi paranormale, e, allo stesso tempo, battezza ad artefice dello stesso dio, naturalmente in base al luogo e al credo questo cambia aspetto e modi di fare, etichettando l’evento come religioso. Da qui, probabilmente, arrivano i primi problemi che riguardano la comprensione del fatto stesso in quanto interpretazioni, paure e voglia di sopraffare, fisicamente o verbalmente, il prossimo, quello che non condivide lo stesso credo, è una condizione comune in nome di quello stesso dio buono e giusto che sarebbe l’artefice di quanto accaduto. Non sarebbe meglio cercare una risposta sensata piuttosto che aprire a guerre politico – religiose inutili? C’è qualcuno che prova a fare ciò? Ma certamente, la scienza! Studiare, capire e confrontarsi su un argomento non sembra, a mio modo di vedere, il modus operandi del credente medio. Ecco che tutto questo sfocia in malumori che si ripercuotono su tutta la società mondiale e…per cosa? Per un qualcosa considerata apparizione o un evento inspiegabile? Purtroppo si. Come ho già accennato in altri articoli, credete in quello che vi pare ma non create inutili attriti tra popoli che hanno culture diverse. Forse il primo tassello della nuova evoluzione umana passa proprio da qui.

Armando

Precedente Consigli alimentari e alimentazione personalizzata, facciamo chiarezza Successivo Sergio Arecco – Il vampiro nascosto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.