Professional BB: Quinta puntata – anni 70’ e consacrazione

Sono proprio questi anni 70’ del XX secolo a far esplodere definitivamente la passione a livello mondiale per il bodybuilding. Tra fisici statuari e bisonti nel vero senso della parola non è facile emergere in un mondo che stava muovendo, sotto il punto di vista professionistico, i primi passi. Non posso non citare 2 individui fra tutti: la leggenda del bodybuilding per eccellenza, l’austriaco Arnold Schwarzenegger e il nostro portabandiera, il sardo, Franco Columbo. Sembra stano eh, un business di proporzioni mastodontiche, consacrato oltre oceano nel paese a stelle e strisce, vede come pionieri, passatemi il termine, due atleti europei. Molti di voi conoscono le gesta dei due sopra citati quindi eviterò, visto che il web è pieno di riferimenti su di loro, di soffermarmi su allenamenti e preparazioni. Franco e Arnold si sono conosciuti proprio in Europa nel lontano 1965 durante un concorso di bodybuilding. Da allora non si sono più lasciati. Tra i due nacque una di quelle amicizie difficili da trovare ai giorni nostri, capace di sfidare il tempo e la vita stessa. Essere accomunati da una passione così forte per un’attività ha fatto di certo la differenza. Ancora oggi, attempati settantenni, si incontrano presso la Gold Gym di Venice Beach California per allenarsi insieme. Sono loro, insieme a tanti altri naturalmente, probabilmente l’emblema della cultura fisica a livello mondiale. I due, immigrati negli Stati Uniti D’America, incarnano a pieno titolo quello che viene chiamato in gergo “american dream”, il sogno americano tanto agognato e sognato da molti giovani e non. È un bodybuilding in crescita smisurata quello che i 2 si trovano ad affrontare tra tecniche d’allenamento innovative per l’epoca, alimentazione e un occhio a quell’armonia fisica che, purtroppo, sembra stia svanendo ai giorni nostri. Naturalmente dedicherò un articolo prossimamente su quest’ultimo punto mettendo in relazione quelle che possiamo definire le 2 scuole di pensiero che si sono andate a formare con il corso degli anni. L’armonia estetica dei fisici di questo decennio e di quelli successivi hanno fatto sognare il grande pubblico, spinto sempre più verso quelle palestre ormai consolidate in tutto il globo e tappezzate letteralmente di poster raffiguranti i modelli cui tutti aspirano. È un periodo che ha stravolto, si voglia oppure no, i canoni estetici del mondo intero grazie, magari qualcuno non è d’accordo, a quei sognatori che si sono messi in gioco divenendo in tutto e per tutto leggende del loro mondo.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.