Il professional bodybuilding (BB)

Sin dall’apertura di questo blog, ho sempre parlato di Bodybuilding illustrandovi come può essere strutturato un suo allenamento e quali benefici porta al soggetto praticante. Ho deciso di parlare senza entrare troppo nei dettagli tecnici e, fino a ora, senza avervi mai parlato del cammino di questa attività. La cultura fisica è in circolazione praticamente da sempre. Sono cambiati molti modi di fare da parte dell’essere umano e nel frattempo anche l’approccio a questa attività è cambiata drasticamente. La ricerca di un fisico aitante e possente capace di fare la differenza nella società è sempre stata una prerogativa di tutti quegli individui che in passato ambivano alla gloria eterna buttandosi a capofitto in battaglie atte a consacrare il loro nome. Con in tempo tutto questo è svanito lasciando spazio alle buone abitudini che vedevano sport e alimentazione corretta praticate da qualsiasi soggetto, compresi professionisti, lontano in passato da questo mondo. Se potessimo viaggiare nel tempo e riferire di questo cambiamento ai dottori, avvocati e figure simili dell’epoca greca e romana probabilmente ci riderebbero in faccia. Molto diverso è l’approccio di quel bodybuilding professionistico da sempre causa di dibattiti. Tali questioni riguardano proprio il nuovo modo di presentare questa attività. Una pratica oggi usata professionalmente ai soli fini estetici. Non c’è bisogno di dilungarsi troppo sulla sua evoluzione nel tempo, immagini e foto di epoche passate, alcune neanche poi così antiche, sembrano voler dimostrare quella che possiamo considerare una vera e propria involuzione di una pratica che se fosse rimasta fedele agli albori probabilmente non sarebbe oggetto di mal informazione, come è costume comune in questa nostra epoca. Quella che vi proporrò dalla prossima settimana è il viaggio fatto fino a oggi di quello stesso bodybuilding incolpevole di quanto accade in questo XXI secolo. Voglio provare a fornirvi una spiegazione sul perché si è arrivato a concepirlo così come lo conosciamo e vediamo all’interno della società odierna.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.