I cartoni animanti e i loro messaggi: Puntata 2/2

Purtroppo anche questo mondo meraviglioso nasconde un lato oscuro venuto a galla qualche anno fa. Questa amara verità ha creato scandalo e sdegno da parte di tutti di coloro che sono cresciuti insieme ai cartoni animati e che vi hanno posto fiducia, lasciando a questo mezzo d’intrattenimento anche i loro figli. Fu uno shock infatti apprendere della presenza di messaggi subliminali ainseriti, non di certo per educare, in alcuni film animati della Disney. Messaggi riscontrati, e quindi comprovati, in alcune produzioni entrate di diritto in quelli che oggi definiamo i classici Disney. Da Bianca e Bernie, alla sirenetta, passando per il Re leone, topolino e papenirik. Sono solo alcuni esempi che hanno portato, e con buona ragione, la Disney sul banco degli imputati. Che siano messaggi a sfondo sessuale o satanico poco importa: sono situazioni che non devono in alcun modo andare a turbare la quiete dell’infanzia. Non si può andare turbare un individuo che ripone fiducia in questo mezzo, ignaro di quello che avviene in maniere celata, ma poi neanche tanto, sotto i suoi occhi. È comprovato infatti che, soprattutto in campo pubblicitario, messaggi subliminali sono da sempre celati all’interno di essi, Inseriti in modo da smuovere il mercato. Smuoverlo con l’inganno certo, andando a stimolare quel subconscio bombardato quotidianamente e che probabilmente tolgono a noi un fattore cui crediamo di essere gli unici proprietari: la libertà di scelta. Ma perché inserire messaggi completamente diversi e disturbanti, visto la fascia d’età di visione, all’interno di produzioni animate? Non credo di poter dare una risposta razionale a ciò. Anzi credo che nessuno possa darla. Di certo queste spiacevoli situazioni ci fanno perdere contatto con quell’umanità che probabilmente al giorno d’oggi abbiamo perso. La cooperazione, il fidarsi l’uno dell’altro a oggi sembrano risultare concetti utopici. Situazione questa rimarcata, quasi a voler sfatare ogni dubbio, da spiacevoli situazioni come quella in esame.

Armando

Precedente La farina d’avena (avena istantanea) Successivo Oscar Wilde – il ritratto di Dorian Gray

2 commenti su “I cartoni animanti e i loro messaggi: Puntata 2/2

  1. Anna Maria Gargiulo il said:

    I dati, i dati per favore! L’imperfetto è il tempo delle favole! Quando, dove, chi, denunce, inchieste etc….
    Non si può impostare una discussione di tal genere solo ad effetto emotivo!

    • Buonasera Anna Maria,
      Settimana prossima affronterò nel dettaglio un episodio in particolare, finito in tribunale non molti anni fa. Non è l’unico che lancia messaggi subliminali, questo è certo, quindi massima attenzione deve essere riservata ai cartoni animanti da noi adulti. Ne parleremo presto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.