Anne Rice – L’ora delle streghe

A New Orleans, sotto il portico di una vecchia casa, ogni giorno una donna siede immobile su una sedia a dondolo, lo sguardo spento. Un misterioso giovane è il solo visitatore, ma svanisce nel nulla se qualcuno cerca di avvicinarlo. A San Francisco, Michael Curry, annegato nell’oceano, ritorna inspiegabilmente alla vita. Che cosa lega la donna di New Orleans alla ragazza, geniale neurochirurgo, che ha ripescato Michael Curry dalle acque?

Primo libro de “La saga delle streghe Mayfair” che nonostante risulti breve rispetto alle famose “Cronache dei vampiri” è un lavoro ben articolato. A questa trilogia sembra non mancare nulla: suspense, sfumature noir e quel mix d’inquietudine e di angoscia visti all’interno delle già citate cronache che vedono come protagonisti i vampiri. L’autrice statunitense tenta di dare anche alla figura della strega una nuova chiave di lettura. La Rice con questa trilogia ha cercato di migliorare quel capolavoro letterario che le cronache dei vampiri rappresentano. È normale che una volta messe a confronto le opere si opti, probabilmente, per quella che in ogni caso rappresenta e indicizza, se così possiamo dire, l’autrice all’interno dell’immaginario collettivo. Ciò non toglie il valore di questa opera. Streghe e stregoni che, coscienti o no di esserlo, danno vita a un quadro ricco di avvenimenti. Le caratteristiche poi, vero punto di forza dell’autrice, conferite a ogni singolo personaggio danno al romanzo stesso una nota magica. Questi dettagli, infatti, danno al lettore la sensazione di poter toccare con mano i personaggi presenti e la possibilità d’interagire con un contesto che più contorto e spaventoso non può essere. L’intreccio ben curato e i colpi di scena danno enfasi al romanzo. Binomio che permette al lettore, anche grazia a una narrazione magistrale, di proseguire spedito verso un finale che, molto probabilmente, lo spiazzerà e non poco.

Punteggio:

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.