Annalisa Pergolizzi – L’ombra di Don Calogero

Clara, è una ragazza che sin dall’adolescenza vive la sua vita sotto l’ombra di don Calogero un potente mafioso siciliano con cui la faglia aveva stretto dei rapporti economici sfavorevoli. Con il passare del tempo la catena che lega Clara a don Calogero si fa sempre più corta complici, la disagiata situazione economica in cui versa la sua famiglia riuscendo a rendere la vita di Clara un vero inferno tanto da essere letteralmente venduta allo stesso per ripagare i debiti del padre, ma lei è decisa a non arrendersi

 

È uno di quei romanzi questo di Annalisa Pergolizzi che mette sul piatto, senza censure e senza troppi giri di parole, un tema molto forte. Una di quelle situazioni purtroppo all’ordine del giorno di cui sembra se ne parli sempre troppo poco vista la gravità del fatto in se, la pedofilia. Dopo una presentazione veloce ma ben definita della quotidianità che la protagonista Clara vive, l’autrice permette al lettore d’immergersi nel suo passato. Un passato questo tutt’altro che roseo, condito da sofferenze e da una brutalità che sembrano non avere fine. Il microcosmo familiare risulta condito da bugie e misteri incomprensibili che sembrano fondersi in puzzle impossibile da ricomporre. Romanzo, come detto, attuale e a tratti “scandaloso” per i contenuti troppo diretti. Aspetti questi che in ogni caso non possono che far bene a un’opinione pubblica che fin troppo spesso volta le spalle a situazioni simili a quelle descritte dall’autrice. La scrittura, nonostante questo libro sia pubblicato in self publishing, risulta pulita e semplice, caratteristiche che permettono al lettore di proseguire senza ne annoiarsi ne riscontrare pesantezza. Se proprio volgiamo trovare un lato negativo in questo romanzo forse è un po’ troppo generalista sulla questione uomo – bestia. I fatti quotidiani parlano chiaro in merito, la figura esiste ed è un grosso problema della nostra società ma trovarli ovunque, cosa che accade nel romanzo in esame, a mio avviso è un po’ troppo. La svolta paranormale che si manifesta nella protagonista offre un risvolto horror del tutto inaspettato. Clara sembra una sorta di cenerentola moderna, forse più che altro una Carrie siciliana. La ragazza è infatti sembra essere in possesso di poteri paranormali che non è in grado di controllare e che si manifestano nei momenti in cui la sua vita è in pericolo. In definitiva, il romanzo risulta buono nonostante si intravede nella scrittrice quel velo acerbo che non potrà che migliorare, come per qualunque altro scrittore, con il tempo.

Punteggio:

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.