Alimentazione e vita sana: introduzione

L’alimentazione, il punto cruciale che ci permette di arrivare a quei risultati che ognuno di noi vorrebbe perseguire durante il suo cammino ma che molto spesso si vede sfumare per colpa di un qualcosa che manca. Cos’è che manca? Per quanto possa sembrare semplice e scontato, quello che manca è una pianificazione alimentare sul lungo periodo. Preferisco introdurre l’argomento con un articolo dedicato per poter, così facendo, puntualizzare giusto alcuni aspetti. Chi scrive non è un nutrizionista, quindi non aspettatevi alimentazioni personalizzate, aspettatevi però tanti consigli alimentari. Dai cibi sani e magari anche poco conosciuti, un accenno su come poter pianificare pasti e, cosa non meno importante, come poter mangiar sano anche con tempi ristretti a nostra disposizione durante il tram tram giornaliero. Si, è questo uno dei principali problemi che ci “costringe” a prendere sottogamba il nostro alimentarci. Come vi illustrerò, basta cambiare qualche abitudine e abbandonare alcune nozioni che ci sembrano giuste quasi fossero leggi ma che si possono tranquillamente modificare in base al nostro stile di vita. Dimenticatevi il fare la fame per poter arrivare a quei risultati detti “da spiaggia”. Il fare la fame non farà altro che peggiorare le cose man mano che questo errore verrà ripetuto nel corso della nostra vita. Vi illustrerò tutto quello che ho appreso non solo dai corsi frequentati ma soprattutto dall’esperienza personale e dalle letture che mi hanno aiutato a migliorare il mio stile di vita una volta per tutte. La scienza alimentare è in continua metamorfosi, come ogni altra scienza del resto. Quindi il primo comandamento è quello di tenersi aggiornati sulle varie teorie che di anno in anno vengono fuori e permettono di perfezionare la nostra routine anche a tavola. Come già accennato, l’alimentazione rappresenta il 70% del risultato finale relegando al solo 30% l’allenamento. Occhio perché la frase considerata forse un luogo comune, “siamo quello che mamangiamo”, è più veritiera di qualunque altra voce di corridoio. Partiremo dall’A B C. Cercherò di fornirvi tutto il supporto possibile evitando, come credo il blog ormai abbia già dimostrato, termini tecnici in certi casi poco chiari. Cercherò di proporre nella maniera più semplice e diretta tutti i concetti fondamentali che vi saranno (lo spero) utili per poter migliorare il vostro percorso. Che altro dire, ci vediamo la settimana prossima con il primo argomento e già li vi ritroverete una base solida da cui partire.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.