Alberto Angela

Probabilmente Alberto Angela è un emblema di quel rapporto sano che dovrebbe esserci tra padre e figlio. Molto spesso abbiamo affrontato il tema dei ragazzi svogliati e di genitori assenti durante la loro crescita. Beh non per tutti, fortunatamente, le cose vanno nel verso sbagliato. In un ambito familiare dove si respira cultura sin da neonati questa non può fare altro che influenzare positivamente la crescita di un individuo. Alberto Angela sin da giovanissimo si è dedicato alla cultura e alla ricerca. Il cognome è pesante da portare, questo è poco ma sicuro, ma lui ha saputo gestire nel migliore dei modi una situazione dove, e non è una novità, le malelingue hanno aperto bocca come sempre a sproposito. Ha portato risultati sul campo dimostrando, agli inizi della sua carriera, oltre i confini nazionali di poter essere una voce nuova nel panorama culturale italiano e non solo. È partito dal basso e senza chiedere aiuto a quel padre che avrebbe potuto inserirlo sin da subito all’interno dei suoi programmi. L’attività di ricerca sul campo ha impegnato il suo tempo per più di 10 anni partecipando attivamente a scavi archeologici distribuiti in mezzo mondo. Solo in un secondo momento ha deciso di dedicarsi alla divulgazione scientifica seguendo, da lontano, le orme del famoso padre. Partito da una televisione Svizzera italiana ha da subito dimostrato, con padronanza degli argomenti trattati, la professionalità e quella semplicità tanto cara allo spettatore medio, di essere un volto nuovo da tenere d’occhio. Non c’è voluto molto prima di approdare nel bel paese prendendo le redini, al fianco di papà Piero e non, di programmi che hanno segnato, e lo fanno a tutt’ora, il binomio cultura – televisione italiano. Un cammino lungo, fatto di studio, sacrificio e passione. È quest’ultima caratteristica, secondo me, il fattore trainante di tutto. La passione vera prima o poi non può che sfociare in un risultato positivo e appagante, cosa che gli spettatori non possono non notare in lui e nei programmi condotti e ideati da un personaggio televisivo concreto come pochi all’interno della televisione italiana odierna.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.