5 allenamenti a settimana: forse troppi?

È una domanda che nel corso della settimana appena trascorsa sto ricevendo da più persone di tutte le età. Vi ringrazio per avermi dato questo spunto e la possibilità d’illustrarvi al meglio i vantaggi di un allenamento condotto su 5 sedute settimanali. Come abbiamo visto all’interno dell’articolo della settimana scorsa, la routine impostata su un periodo settimanale considerato piuttosto lungo da alcuni è condotto in multifrequenza, approccio che pian piano sto cercando d’illustrarvi. Allenare più volte un gruppo muscolare a settimana non può fare altro che migliorare il nostro stato di forma, ma non finisce qui. Una così assidua presenza agli allenamenti aumenta di conseguenza il metabolismo, permettendo al corpo di rispondere meglio durante la giornata. In parole povere saremo molto più attivi rispetto al passato anche se, già detto la settimana scorsa e qui lo ribadisco, l’evoluzione non sarà immediata. Procedere per gradi è necessario sia per quanto riguarda carichi, sedute e intensità della parte cardiovascolare che ci ritroveremo ad affrontare due volte a settimana. È qui entra in gioco la volontà di migliorarsi e di cambiare, finalmente, approccio da quella routine condotta per la maggior parte dei casi in monofrequenza su 3 giorni settimanali o, per i più avanzati, già su 5 sedute ma dando spazio a un singolo gruppo muscolare per seduta. Quest’ultimo caso è probabilmente considerato, dai fedelissimi dell’old style, il migliore in quanto permette un allenamento completo sia per quanto riguarda esercizi multi articolari che per quelli dove l’isolamento fa la parte del protagonista. Posso garantirvi che non è così. Certo quest’ultimo approccio potrebbe creare scompensi sia per quanto riguarda forza e dimensioni, in quanto i muscoli dominanti, quelli in cui siamo forti e di cui notiamo i miglioramenti subito e a occhio nudo, potrebbero progredire troppo lasciando il fisico non armonico. La multifrequenza, impostata bene, non solo ci permetterà di arrivare a quella armonia fisica che tanto ricerchiamo ma, come detto, ci aiuterà in termini di benessere generale. Migliorerà prima di tutto il nostro stato di salute, ed è questo l’obiettivo che deve stare alla base dell’allenamento stesso. Con l’aumentare del metabolismo abbiamo la possibilità non solo di mangiare di più ma di poterci godere qualche leccornia ogni tanto senza avere quel senso di colpa sempre presente in tutti noi assidui frequentatori della palestra. In definitiva, l’allenamento su 5 giorni condotto in multifrequenza sembra essere una soluzione innovativa per la nostra routine che ci permette di restare in forma, migliorare le nostre performance e concederci qualche buon piacere della tavola senza troppi sensi di colpa.

Armando

Precedente Pier Carpi - Cagliostro. Il maestro sconosciuto Successivo UFO: nuove teorie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.